Quanto costa ristrutturare una casa di 120 mq?

Quanto costa ristrutturare una casa di 120 mq? Lo scopriamo in questo nuovo articolo, dove non mancheranno utili consigli di ristrutturazione.

Se intendi rifare un appartamento di medie dimensioni, ti sarà utile questo articolo in cui risponderemo a una delle domande più usuali del settore edilizio, ovvero: quanto costa ristrutturare una casa di 120 mq?

Ovviamente, la spesa finale dipenderà da quali lavori abbiamo deciso di eseguire. Per rendere tutto più chiaro, proviamo ad elencare in seguito gli interventi di ristrutturazione edilizia più comuni, con i relativi costi.

Quanto costano le demolizioni?

I lavori di demolizione sono quasi sempre necessari quando si vuole rifare un appartamento. L’esigenza, ad esempio, potrebbe nascere dalla volontà di cambiare la predisposizione degli spazi.

Per la rimozione dei muri interni potrebbero volerci dai 10€ ai 25€ al mq. Nel caso di muri portanti, il prezzo sarà più elevato e occorreranno apposite autorizzazioni.

Nel caso si volesse procedere con la rimozione delle pareti in cartongesso, si spenderà una cifra più bassa, in genere dai 10€ ai 15€ al mq.

Infine, ricordiamo che il costo della rimozione di piastrelle e pavimenti può variare dai 5€ ai 15€ al mq.

Quanto costa ricostruire le pareti interne?

Per la ricostruzione delle pareti interne, in genere si ricorre ai mattoni o al cartongesso. Quest’ultimo materiale, negli ultimi anni, ha trovato un largo impiego, in particolare grazie alla sua facile lavorazione e installazione.

Ma vediamo subito i costi. Nel caso si volesse realizzare una parete di mattoni si dovranno spendere dai 40€ ai 60€ al mq. Mentre il costo per realizzare una parete in cartongesso varia dai 20€ ai 50€ al mq.

Quanto costa rifare l’impianto elettrico?

Rifare l’impianto elettrico è quasi sempre necessario per ragioni di sicurezza e per la sua messa a norma, specie nel caso in cui l’impianto abbia più di trent’anni o quando vi sono problemi legati al suo funzionamento.

Mediamente, il prezzo medio di un punto luce oscilla dai 30€ ai 50 €. Volendo essere più esatti, per una casa di 120 mq non si dovrebbero spendere più di 6000€.

Quanto costa rifare l’impianto idraulico?

Veniamo ora al rifacimento dell’impianto idraulico, doveroso per ricostruire tubazioni e prevenire la presenza di chiazze e umidità in casa.

Con un costo a punto luce che può variare dai 70€ ai 250€ e, considerando che in una nuova costruzione la sostituzione della caldaia e l’installazione degli impianti di riscaldamento sono essenziali, per questo tipo di servizio si spenderanno in media 5000€ – 6.000€.

Quanto costa rifare il pavimento?

Quando si vuole ristrutturare una casa è comune pensare al rinnovamento della pavimentazione, perché magari quella esistente è troppo antica e malridotta. Ma quanto costa rifare il pavimento? In genere il prezzo va dai 15€ ai 60€ al mq.

Il costo dipende dal tipo di pavimento da posare. Il più dispendioso è il parquet, che tra l’altro, richiede tempi di posa più lunghi (fino a 20 giorni).

Quanto costa in definitiva ristrutturare una casa di 120 mq?

Veniamo ora a quali sono i costi finali per ristrutturare una casa di 120 mq. La spesa, come già detto, dipenderà da quali interventi si è deciso di attuare, ma anche dalla qualità dei materiali impiegati.

In generale, il costo totale per questo servizio è di 40.000€ – 50.000€.

Quanto costa rifare un appartamento di 100 mq?

Quanto costa rifare un appartamento di 100 mq? Ecco tutte le spese di cui tenere conto nel caso di una ristrutturazione totale.

Se sei arrivato fin qui è perché vuoi scoprire quanto costa rifare un appartamento di 100 mq. D’altronde, voler trasformare un vecchio appartamento in una casa moderna è un’esigenza sempre più comune.

Prima di iniziare però, è bene precisare che i prezzi indicati nei passaggi successivi sono approssimativi: non è infatti possibile definire una spesa che valga per tutti.

Quanto costa rifare una cucina?

In una casa, la cucina è una delle stanze più costose da ristrutturare.

Ponendo come esempio la sostituzione di pavimenti e rivestimenti, la collocazione di una nuova cucina di qualità, con un piano di lavoro in granito, e la fornitura di elettrodomestici moderni, l’importo totale potrebbe aggirarsi attorno ai 12.000€.

Quanto costa rifare un bagno?

La ristrutturazione di una casa non può prescindere da quella del bagno, con annessa revisione dei tubi dell’acqua e dell’elettricità. Nelle abitazioni vecchie è comune trovare tubazioni deteriorate (possono essere anche in ferro anziché in rame o in PVC) e impianti elettrici pericolosi.

Ma non è tutto: tra gli interventi da includere, non dobbiamo dimenticare l’installazione di nuovi sanitari, la tinteggiatura e il rivestimento di pavimenti e piastrelle.

Per la ristrutturazione totale di un bagno di medie dimensioni (4 – 5 mq), occorreranno circa 3500€.

Quanto costano i lavori di muratura?

E perché non approfittare della ristrutturazione per modificare la distribuzione degli spazi come meglio desideri?

Demolire le pareti per ottenere, ad esempio, una nuova cameretta, potrebbe comportare una spesa di 2000€ – 4000€.

Quanto costa rifare l’impianto elettrico?

In una casa di 100 mq, la realizzazione di un nuovo impianto elettrico, ha un costo approssimativo di 6.000€.

Ricordiamo l’importanza di essere corretti quando si posizionano spine e interruttori, in modo che l’illuminazione in ogni stanza sia sicura e adeguata. Una buona consulenza professionale eviterà errori.

Quanto costa realizzare un impianto di riscaldamento?

Nella ristrutturazione complessiva di una casa di 100 mq non può mancare un moderno impianto di riscaldamento che si adatti alle esigenze di risparmio energetico e a quelle del rispetto ambientale.

L’installazione di una caldaia di ultima generazione e dei necessari termosifoni, con cui ottenere una temperatura gradevole e omogenea in tutta la casa, costerà poco più di 4.000€.

Quanto costano i lavori di pittura?

Imbiancare i soffitti e dare una nota di colore alle pareti di ogni stanza è il tocco finale del progetto. I prezzi in questo caso sono molto variabili: dipenderanno dal tipo di vernice che preferisci e dalle condizioni generali delle pareti.

Potrebbe essere necessario rimuovere i rivestimenti, riempire le imperfezioni ed eseguire una prima stuccatura che li lasci perfettamente preparati a ricevere la verniciatura.

Tutto questo lavoro, svolto su 100 mq, ha un costo di circa 3.000 euro.

Quanto costa in definitiva rifare un appartamento di 100 mq?

In conclusione, con un investimento compreso tra i 40.000€ e i 70.000 €, potrai realizzare il progetto dei tuoi sogni, utilizzando materiali di fascia medio-alta.

Quanto costa rifare un bagno nuovo?

Quanto costa rifare in bagno nuovo? Perché è importante delegare i lavori a una ditta si professionisti? Ecco tutte le risposte che stavi cercando.

Il bagno è il luogo della casa più utilizzato in assoluto. Ciò lo rende uno spazio privilegiato: a nessuno piace rilassarsi in un bagno vecchio e sporco, o lavarsi in una piccola doccia ammuffita. È per questo che il rifacimento del bagno è una delle opere edilizie più gettonate di sempre.

Solo un ostacolo trattiene i proprietari di casa da questo progetto: il costo! Ma è davvero così dispendioso ristrutturare? Quanto costa davvero rifare un bagno da zero? Proviamo a rispondere nei passaggi successivi.

Fattori che incidono sul costo finale

Il costo di una ristrutturazione bagno chiavi in mano varia in base a diversi fattori. Innanzitutto bisogna tenere conto delle dimensioni della stanza: più è la metratura, maggiore sarà la quantità di materiali da acquistare, dalle piastrelle alla pittura.

Un altro aspetto da tenere presente è il gusto personale: se stai cercando finiture più moderne e raffinate, preparati a spendere di più.

Bisogna poi capire se si vuole attuare una ristrutturazione parziale o totale del bagno. Nel primo caso, quando le modifiche da apportare sono limitate, è chiaro che si andrà a spendere una cifra minore. In sostanza, il budget varierà in modo significativo a seconda di quanto si sceglie di fare.

Uno dei fattori che influisce significativamente sul preventivo finale è la qualità dei materiali scelti, sia per quanto riguarda le piastrelle che per i sanitari, gli infissi, il mobilio e la pittura. Ovviamente, i materiali durevoli ti costeranno, ma creeranno una stanza che durerà per anni.

Vi sono altri aspetti che possono far lievitare la spesa finale, soprattutto quando si devono effettuare lavori di tipo strutturale. Se vuoi ampliare lo spazio del tuo bagno; se vuoi aggiungere funzionalità per persone disabili; se intendi apportare delle personalizzazioni come un lucernario; in tutti questi casi si dovrà mettere in conto un aumento dei costi.

Infine, se il progetto comprende la realizzazione di lavori idraulici ed elettrici, il prezzo finale subirà un significativo aumento. Tuttavia, il rifacimento degli impianti è quasi sempre raccomandato per un risultato ottimale e che possa durare il più a lungo possibile.

Perché affidarsi ai professionisti delle ristrutturazioni?

La maggior parte delle ditte esperte in lavori di ristrutturazione seguono la formula “chiavi in mano”. In pratica, il team si occuperà dell’intero progetto, dagli aspetti tecnici a quelli burocratici legati alla ristrutturazione.

Scegliendo di delegare i lavori a un’impresa specializzata del settore, ti verrà fornito un accordo di programma che include:

  • La progettazione del bagno (spesso in 3D);
  • Un elenco dettagliato di tutto il materiale occorrente;
  • Un elenco delle attività di costruzione da eseguire e i prezzi per ciascuna;
  • Scadenze per ogni attività;
  • Clausola pensale in caso di mancato rispetto delle scadenze.

Quanto costa rifare un bagno da zero?

Vediamo a questo punto quali sono i costi legati a questo tipo di servizio. La ristrutturazione di un bagno di medie dimensioni, quindi di 4-5 mq, può costare dai 1500 ai 4000€. Se i lavori di ristrutturazione vengono eseguiti mediante l’utilizzo di materiali di fascia alta, il prezzo può arrivare a sfiorare i 5000€ – 6000€.

Quanto costa rifare un bagno di 10 mq?

Quanto costa rifare un bagno di 10 mq? Ecco tutto quello che devi sapere su prezzi e fasi.

Ti stai chiedendo quando costa rifare un bagno di 10 mq? Desideri risolvere i problemi a carico delle tubazioni sottostanti o semplicemente, vuoi aggiornare l’aspetto del tuo bagno? Vediamo insieme i costi nel dettaglio in modo che tu possa trovarti preparato.

Quanto costa rimuovere pavimenti e sanitari?

La ristrutturazione di un bagno comprende diverse fasi; in genere si comincia dalla demolizione di pavimenti, piastrelle e sanitari.

Vecchie piastrelle e rivestimenti vengono asportati sia per raggiungere con più facilità il sistema di tubature sottostante, e sia per sostituirli con elementi architettonici più innovativi e di tendenza. In base al pavimento da demolire, si potrà applicare un costo che va dalle 5€ ai 20€ al mq.

La rimozione dei sanitari si rende necessaria per l’installazione dei nuovi modelli. In questo caso il prezzo di demolizione sarà di 50€ – 100€ a sanitario.

Quanto costa realizzare un nuovo impianto idraulico ed elettrico?

L’adeguamento degli impianti è un’operazione indispensabile quando si deve ristrutturare un bagno. Tali lavori comprendono il rifacimento di tubazioni, impianti idrosanitari ed elettrici.

L’installazione di tubature e di varie componentistiche idriche, comporta solitamente una spesa di 1000€; mentre per il nuovo impianto elettrico si applicherà un costo di 20€ – 40€ a punto luce.

Per l’illuminazione generale, è conveniente puntare tutto sulla luce calda, ideale per trasmettere sensazioni di serenità e relax all’ambiente. Per distribuire la luce in modo omogeneo, si consiglia di predisporre la collocazione di faretti da incasso.

Quanto costa la posa pavimenti e sanitari?

In base alla tipologia di pavimento da installare verrà applicato un costo diverso, solitamente variabile da 10€ a 80€ al mq. Il pavimento più dispendioso da collocare è quello in resina autolivellante, poiché essendo liquido, ha bisogno di una maggiore attenzione durante la fase di posa.

Per quanto riguarda l’installazione dei nuovi sanitari, si possono spendere in media dalle 50€ alle 100€ euro a sanitario. Ovviamente, nel caso il progetto preveda la collocazione di un elemento particolare, ad esempio una vasca doccia con idromassaggio, il prezzo può subire ulteriori aumenti.

Quanto costa la tinteggiatura del bagno?

Il rifacimento di un bagno prevede quasi sempre la tinteggiatura finale, molto importante per ridonare luminosità e freschezza alla stanza. In media, per una stanza di 10 mq, la spesa non supera la cifra di 200€.

Scegli i colori neutri e chiari (tonalità pastello, bianchi, ecc.) per creare una sensazione più spaziosa. Mentre punta tutto sui colori più forti se vuoi ridurre visivamente lo spazio.

Quanto costa ristrutturare un bagno di 10 mq?

Come abbiamo appena visto, la ristrutturazione di un bagno chiavi in ​​mano comprende molti interventi che, ovviamente, incideranno sull’importo finale.

Per la ristrutturazione completa di un bagno di 10 mq, quindi di grandi dimensioni, i costi possono variare dai 3000€ ai 9.000€.

Perché scegliere i professionisti?

Se per la ristrutturazione del tuo bagno hai deciso di assumere un’impresa specializzata beneficerai di importanti garanzie, utili per coprire tutti i rischi legati alla post-installazione.

Ad esempio, se un tubo di scarico è stato installato in modo errato e sta provocando una perdita nella casa del vicino, è possibile richiedere un risarcimento alla società responsabile, in base agli accordi stipulati.

Questo è uno dei motivi per cui è meglio delegare la ristrutturazione del bagno a un professionista qualificato.

Quanto costa ristrutturare un bagno di 6 mq?

Quanto costa ristrutturare un bagno di 6 mq? Ecco tutte le informazioni più utili da tenere a mente.

In questo nuovo articolo vogliamo svelarti quanto costa ristrutturare un bagno di 6 mq, ma prima di iniziare è doverosa una premessa.

Quando si decide di rifare il bagno di casa, il consiglio unanime è quello di assumere una ditta specializzata in lavori di ristrutturazione; grazie al supporto dei professionisti, eventuali problemi a carico della struttura e delle tubazioni verranno scoperti in anticipo.

Sono molti gli imprevisti che potrebbero verificarsi durante il rifacimento di un bagno: molti di questi possono essere evitati affidandosi all’impresa giusta.

Come si procede alla ristrutturazione del bagno?

Ponendo come esempio il rifacimento totale di un bagno di 6 mq, il processo avrà inizio con la demolizione del pavimento e del massetto esistenti; per questo tipo di servizio si applica solitamente un costo di 10€ – 80€ al mq.

Si procederà con l’installazione di un nuovo impianto idrico-sanitario ed elettrico; il prezzo in questo caso sarà di 500€ – 2000€.

Non meno importante la realizzazione di un nuovo massetto che permetterà di livellare i pavimenti; la tariffa tipica di questo intervento è di 10€ – 20€ al mq.

Si proseguirà la ristrutturazione del bagno con la posa di pavimenti e sanitari; il costo in questo caso ammonterà a 1000€ – 2000€.

Infine si realizzerà l’imbiancatura delle pareti; a seconda del progetto che si intende conseguire ci possono volere dai 6€ ai 20€ al mq.

Ma quanto tempo serve per rifare un bagno di 6 mq? Le tempistiche in genere non superano mai i 7 giorni, ma attenzione: potrebbe volerci qualche giorno in più nel caso in cui si presentassero disagi o imprevisti.

Come rinnovare un vecchio bagno di 6 mq?

Se l’idea è quella di rinnovare l’ambiente, donandogli un nuovo look, si potrebbe pensare semplicemente di cambiare il colore delle piastrelle. Per un bagno di 6 mq, quindi di medie dimensioni, puoi utilizzare piastrelle bianche, perfette per conferire un tocco di luminosità alla stanza.

Per un effetto un po’ più dinamico e originale, al bianco puoi accostare le piastrelle nere o blu; mentre se per il tuo bagno desideri un look più vivace, punta tutto sulle mattonelle a mosaico della colorazione che più ti piace.

Quando si ristruttura un vecchio bagno si deve pensare anche alla pavimentazione. I materiali più indicati sono il gres, il parquet e il cemento: scegli quello che più si addice ai tuoi gusti, tenendo conto che il parquet richiederà una maggiore manutenzione, mentre il gres e il cemento offrono un’ottima resistenza all’acqua e all’umidità.

Come si scelgono i sanitari?

Veniamo ora alla scelta dei sanitari per un bagno di 6 mq. In questo caso esistono due tipologie di opzioni fra cui scegliere: i sanitari a pavimento e i sanitari sospesi.

I vasi sospesi tendono ad avere un design più innovativo. Sono l’opzione più costosa e si sposano benissimo con i contesti moderni. Inoltre, il fatto che siano sospesi, crea spazio in bagno e contribuisce a rendere più semplici le operazioni di pulizia.

I sanitari a pavimento hanno una maggiore varietà di modelli e stili tra cui scegliere. A differenza di quelli sospesi, hanno più pezzi di ricambio e un costo più ridotto. Questo perché il wc è un pezzo unico, non ha bisogno di una cassetta da incasso, come nel caso di quello sospeso.

Quanto costa in definitiva rifare un bagno di 6 mq?

E quindi, quanto costa ristrutturare un bagno di 6 mq? Il costo medio per una stanza di questa grandezza va dai 1500€ ai 5000€. Il prezzo dipende molto dai lavori che si devono di effettuare e dai materiali scelti.

Quanto costa ristrutturare il bagno di casa?

Quanto costa ristrutturare il bagno di casa? Da cosa dipenderà la spesa finale? Continua a leggere per scoprire tutte le risposte.

Nell’ambito del settore edile, uno dei quesiti più comuni in assoluto è: “Quanto costa ristrutturare il bagno di casa”? Un buon momento per rifare questa stanza potrebbe essere quando si presentano delle perdite d’acqua, o semplicemente, quando si è stanchi del vecchio bagno anni ‘70 e si desidera procedere con un intervento di restyling.

Ad ogni modo, scopriamo più dettagli su questo servizio con un occhio ai costi.

Chi progetta il bagno?

Quando si intende rifare il bagno, l’ideale è assumere un progettista che si occuperà di elaborare la stanza. Insieme valuterete se è il caso di apportare modifiche strutturali, rifare gli impianti, aggiungere una vasca da bagno o altro. Ovviamente, poter disporre di un professionista farà la differenza nel risultato finale.

Grazie al progresso della tecnologia, al giorno d’oggi è possibile realizzare un progetto in 3D, in modo tale da avere un’anteprima di come sarà il bagno dopo la ristrutturazione.

Solitamente la tariffa di un progettista è di €50 – 200€ all’ora. Il prezzo può variare da professionista a professionista.

Quanto costa cambiare le piastrelle del bagno?

Nella ristrutturazione di un bagno è quasi sempre necessario cambiare il pavimento, talvolta per un fattore puramente estetico, altre volte per perdite d’acqua a carico di vecchie tubature.

A questo punto ti starai domandando quanto costa cambiare le piastrelle del bagno. In linea di massima il prezzo dipende dal materiale da posare e dalla tecnica di incastro che dovrà essere effettuata. La spesa media per la posa del pavimento si aggira sui 40€ – 80€ al mq.

Quanto costa l’installazione dei sanitari?

Quando si deve ristrutturare il bagno di casa una delle primissime cose a cui si pensa sono i nuovi sanitari. Questi possono essere realizzati in diversi materiali, il che ne determinerà il costo.

Un altro elemento che inciderà sul prezzo finale della posa è la tipologia di installazione che si deve realizzare. La posa di un sanitario sospeso sarà più dispendiosa rispetto a quella di un tradizionale sanitario a pavimento.

Per tutti questi motivi, stabilire una cifra certa per l’installazione dei sanitari non è possibile. Possiamo comunque dire che il costo del servizio varierà dai 150€ ai 300€ all’ora.

Quanto costa rifare l’impianto idraulico del bagno?

Rifare l’impianto idraulico del bagno si ritiene necessario laddove la struttura è stata realizzata da più di 15 anni. Indicativamente il costo del servizio può oscillare tra i 1000€ e i 2000€.

Quale illuminazione scegliere per il bagno e quali sono i costi?

L’illuminazione del bagno non è solo una questione di necessità. È vero, in bagno si svolgono attività che richiedono una buona illuminazione, come la rasatura, la pettinatura e il trucco. Ma altrettanto importante è la realizzazione di zone soft e d’atmosfera, se non altro per favorire il benessere e il relax.

Ovviamente, più punti luce si andranno creare, maggiore sarà la spesa da sostenere. Fatta questa premessa ricordiamo che il costo di un punto luce è di circa 40€ – 60€.

Conclusione

In generale, i lavori di ristrutturazione del bagno di una casa possono avere un costo compreso tra i 2.000€ e i 7.000€.

Quanto costa rifare un bagno di 9 mq?

Quanto costa rifare un bagno di 9 mq? Quali sono i fattori più importanti che incideranno sul costo finale? Ecco tutte le risposte che stai cercando.

Ti stai chiedendo quanto costa rifare un bagno di 9 mq ma non sai come calcolare il budget? Insieme alla cucina, il bagno è una delle stanze che si caratterizza per il suo continuo utilizzo nella vita quotidiana di ogni casa. Se a questo si aggiunge la progressiva usura dovuta a condense e umidità, è facile capire perché sono in molti a voler progettare il rifacimento completo del proprio bagno.

Nei passaggi successivi proviamo a chiarire alcuni aspetti utili in vista di una ristrutturazione bagno.

Pianificare la ristrutturazione di un bagno di 9 mq

Prima di iniziare la ristrutturazione di un bagno di 9 mq è importante progettare correttamente tutto il lavoro che si deve svolgere. Per farlo è fondamentale rivolgersi a un’impresa professionista, che ci consiglierà le mosse più giuste da intraprendere.

Pianificare con cura le attività può farci risparmiare molti soldi, evitando di dover apportare modifiche a un lavoro già effettuato.

I fattori che influenzeranno il costo finale

I fattori che influenzano il costo finale della ristrutturazione di un bagno di 9 mq sono molteplici.

Per prima cosa è importante chiarire se si intende svolgere una ristrutturazione parziale del locale, ad esempio mediante la sostituzione della vasca da bagno con doccia, o se si intende procedere con una ristrutturazione totale, che prevederà il rinnovo di ogni aspetto (rivestimenti, impianti, sanitari, rubinetteria, ecc).

Va ricordato che la dimensione del bagno inciderà notevolmente sul prezzo finale della ristrutturazione. Rifare un bagno di 4 mq non è la stessa cosa di ristrutturarne uno di 9 mq, magari con vasca idromassaggio data la presenza di grandi dimensioni.

In ogni caso bisognerà tenere in considerazione un altro fattore, ossia la qualità dei materiali, sia per quanto riguarda i rivestimenti che i nuovi sanitari. Risparmiare su questo aspetto è controproducente: ricordiamoci infatti che i prodotti scelti dovranno resistere senza problemi all’umidità e alla condensa, per durare a lungo negli anni.

L’importanza del rifacimento impianti idrici ed elettrici

Quando si decide di ristrutturare un bagno di 9 mq è consigliabile sostituire tutto, quindi puntare sul rifacimento totale del locale. È un investimento a lungo termine che avvalorerà senza dubbio il proprio immobile.

In primis occorrerà procedere con il rifacimento dell’impianto idraulico, quindi sostituendo i tubi in PVC degli scarichi con prodotti nuovi e performanti. Allo stesso modo, bisognerà rinnovare tutti i tubi attraverso i quali circola l’acqua calda e fredda della doccia, lavabo e bidet, preferendo i prodotti in rame.

Non meno importante il rifacimento dell’impianto elettrico: la collocazione dei diversi punti luce e prese dovrà avvenire nel pieno rispetto delle normative sulle distanze minime dalle zone d’acqua.

Costo definitivo per la ristrutturazione di un bagno di 9 mq

Ora che abbiamo chiarito quali sono gli elementi che possono incidere sul costo finale di una ristrutturazione bagno, possiamo stimare il costo del progetto, ricordando comunque che le spese possono variare in base alla ditta affidataria e alla regione in cui ti trovi.

Premesso che per evitare spese inutili la cosa migliore da fare è farsi consigliare da una buona impresa esperta in servizi di ristrutturazione, per rifare un bagno di 9 mq possono volerci dai 1500€ agli 8000€.

Quanto costa ristrutturare un bagno a Milano ?

Quanto costa ristrutturare un bagno a Milano? Scopriamo anche le fasi e le tempistiche per avere un quadro completo del servizio.

In questo nuovo post scopriremo quanto costa ristrutturare un bagno a Milano, quali sono le varie fasi del servizio e quanto tempo occorre per la consegna dei lavori. Insieme alla cucina, il bagno è la stanza della casa che viene più spesso riformata, poiché il suo uso continuo e l’usura ne richiedono una maggiore manutenzione.

Continua a leggere per maggiori dettagli.

Perché ristrutturare un bagno a Milano?

Prima di scoprire qual è il costo medio per questo tipo di intervento, cerchiamo di capire perché può essere fondamentale ristrutturare un bagno a Milano.

Per predisporre gli spazi in modo diverso, per risolvere malfunzionamenti idrici o semplicemente, per rendere il bagno un luogo più moderno e sofisticato. Sono tante le ragioni che possono spingerci ad assumere un’impresa specializzata in ristrutturazione bagni a Milano.

Costo demolizione pavimento

Le fasi che compongono la ristrutturazione di un bagno a Milano sono lunghe e complesse. Sarà dunque necessario ingaggiare una ditta specializzata per godere di installazioni di primo livello.

Si inizierà dalla demolizione del pavimento che consentirà di raggiungere le tubature. Lo smantellamento non viene svolto soltanto per posare le nuove tubazioni: nella ristrutturazione di un bagno è comune sostituire le vecchie piastrelle con nuove pavimentazioni per ammodernare la stanza. Per questo servizio viene applicato un costo che varia da 5€ a 10 € al mq.

Costo sostituzione impianto idraulico ed elettrico

Si procederà con la sostituzione dell’impianto idraulico con varianti nuove e moderne. Questo intervento è necessario soprattutto se il tuo bagno ha più di 15 anni. Ovviamente, gli allacciamenti dovranno essere eseguiti da una ditta specializzata secondo precise regole di pendenza e distanza tra curve. Il prezzo medio di un rifacimento impianto idraulico è di 1000€.

È molto probabile che l’intero impianto elettrico del bagno dovrà essere modificato per adeguarlo alla normativa vigente. Per questo servizio viene applicata una tariffa che può oscillare dalle 80€ alle 200€ al mq.

Costo posa pavimenti e sanitari

In genere, il prezzo della posa pavimenti oscilla dai 15€ ai 100€ al mq, a seconda dei materiali che sono stati scelti.

E per la posa dei sanitari? Anche in questo caso non è possibile stimare una spesa effettiva: se scegli pezzi di fascia media puoi ottenere servizi igienici a partire da circa 160€, se vuoi qualcosa di più sofisticato o esclusivo chiaramente il prezzo diventerà più caro.

Ristrutturazione bagno a Milano: i costi finali

Ma quanto tempo ci vuole per ristrutturare un bagno a Milano? Date le moltitudini di interventi da effettuare, prima che il locale sia nuovamente disponibile passeranno diversi giorni, in media dai 7 ai 10 giorni.

Il costo finale della ristrutturazione bagno a Milano dipenderà dai metri quadrati del bagno e dalle qualità dei materiali. Se poi si è optato per soluzioni di sanitari più moderne, è chiaro che il prezzo lieviterà: un piatto doccia tradizionale non ha certo lo stesso costo di un box doccia con sauna.

Un altro fattore di cui tenere conto è l’accessibilità del locale. Se si deve ristrutturare un bagno posto al piano terra e non vi sono particolari vincoli per l’allestimento del cantiere, la spesa sarà più sostenuta. Mentre, nel caso di un bagno posto ai piani alti di un condominio senza ascensore, la cifra subirà un aumento.

Ponendo come esempio un bagno di 6 mq, il costo della ristrutturazione “chiavi in mano” sarà compreso tra i 1500€ e i 6000€.

Speriamo di aver risolto i tuoi dubbi.